Il trauma

Per trauma si intende un evento altamente stressante o traumatico per l’individuo; lo stesso trauma può provocare differenti reazioni in diversi soggetti che lo vivono. Il tipo di evento può essere vissuto direttamente o indirettamente dalla persona, può coinvolgere il singolo, una famiglia, un nucleo di persone o addirittura una comunità, come per es. catastrofi naturali. Possiamo differenziare un trauma in “Semplice” e in “Complesso”. Il primo riguarda di solito persone adulte, rispetto ad un evento che ha un inizio ed una fine. In questo caso si ha un’attivazione dei sistemi di difesa e quindi del sistema di allarme: c’è stato un pericolo, sarò ipervigilante finchè non percepirò che tutto sta tornando a posto. Se l’individuo viene da una storia di attaccamento a figure di riferimento sicure, si ha un ripristino veloce del senso di sicurezza; al contrario se si viene da pattern relazionali disfunzionali, vi può essere una possibile cronicizzazione e un possibile PTSD, ovvero un Disturbo Post Traumatico da Stress. In quest’ultimo caso ce ne si accorge dai sintomi di tipo intrusivo, quali evitamento di certe situazioni, iperattivazione e irrequietezza, ritiro sociale, mancanza sostanziale di piacere, flashback, etc. Nel caso del trauma Complesso, si identificano quelle condizioni dello sviluppo di un individuo in cui per lungo tempo, cronicamente, ha subito delle condizioni negative, soprattutto da figure vicine. Di conseguenza, il soggetto ha imparato ad attivare dei sistemi di difesa che lo disorganizzano e che non sono del tutto funzionali; a volte occorrono delle situazioni stimolo per attivare una crisi, come per es. la perdita di qualcuno o cambiamenti di vita sostanziali, come per es. sposarsi. I sintomi sono intrusivi, una certa quota di iper reattività, evitamento e ritiro, così come mancanza di piacere, tuttavia, la gravità è maggiore e influiscono di più sul funzionamento adattivo del soggetto. In alcuni casi i sintomi sono anche di gran lunga più complessi, con veri e propri sintomi fisici, ottundimento emotivo, disregolazione comportamentale ed emotiva, schemi interpersonali disadattivi. La psicoterapia in questi casi punta soprattutto a raggiungere due consapevolezze nel paziente: lasciare il passato nel passato e ripristinare il prima possibile un senso di sicurezza. Nel caso del trauma complesso, si aggiungono anche altri step: migliorare le competenze di autoriflessione e riflessione circa quanto provato e accaduto nel corso degli anni, la de-generalizzazione rispetto a quanto avvenuto, aumentare le competenze relazionali e sperimentare nuovi schemi relazionali. Spesso accade in questi casi che una parte del paziente è come fosse bloccata ancora a quell’evento/quegli eventi traumatici e l’altra parte apparentemente normale continua ad andare avanti. A volte, questa parte compromessa torna a risvegliarsi travolgendo anche l’altra parte adeguata, creando ulteriore stress nella persona. Per questo un intervento di integrazione e comprensione degli eventi è di fondamentale importanza.

Bibliografia

  • J. Fisher (2017). Guarire la frammentazione del sé. Come integrare le parti del sè dissociate dal trauma psicologico. Raffaello Cortina Editore Milano.
  • Herman J. L. (2005). Guarire dal trauma, Magi Edizioni, Roma .
  • G. Liotti, B. Farina (2011). Sviluppi traumatici. Eziopatogenesi, clinica e terapia della dimensione dissociativa. Cortina Editore, Milano.
  • C. La Rosa, A. Onofri (2017). Dal basso in alto (e ritorno). Psicoterapia cognitiva, corpo, EMDR. Apertamenteweb, Roma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: